Riccardo Muti – Direttore d'orchestra

Nasce Riccardo Muti

Nasce Riccardo Muti

Riccardo Muti nasce a Napoli il 28 luglio 1941. Il padre, di origini molfettesi, lo aiuta nella sua strada musicale iscrivendolo ai corsi di pianoforte del maestro Vincenzo Vitale; Muti consegue il diploma con lode nel Conservatorio di San Pietro a Majella. Prosegue gli studi al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, sotto la guida di Bruno Bettinelli e Antonino Votto, dove consegue il diploma in Composizione e Direzione d’orchestra. Le prime attenzioni del pubblico e della critica arrivano nel 1967, quando la giuria del prestigioso Concorso “Cantelli” di Milano assegna all’unanimità il primo posto a Riccardo Muti. Nel 1968 è nominato Direttore Principale del Maggio Musicale Fiorentino; mantiene a lungo questo incarico, fino al 1980. Riceve da Herbert von Karajan nel 1971, un invito per salire sul podio del Festival di Salisburgo: Muti inaugura in questa occasione una felice abitudine che lo porterà negli anni partecipare regolarmente a questa manifestazione austriaca (nel 2001 festeggia i trent’anni di sodalizio). Gli anni Settanta vedono Riccardo Muti alla testa della Philharmonia Orchestra di Londra (1972-1982), dove succede a Otto Klemperer; tra il 1980 e il 1992 è Direttore Musicale della Philadelphia Orchestra, prendendo il testimone da Eugène Ormandy. Dal gennaio 2010 è Music Director della Chicago Symphony Orchestra. Dal 1986 al 2005 Muti è direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano: prendono così forma dall’Italia alcuni progetti che trovano fortuna in ambito nazionale e internazionale: tra questi ci sono la proposta della trilogia Mozart-Da Ponte e la tetralogia wagneriana.

Il lungo periodo trascorso come direttore musicale della Scala conosce il suo apice il 7 dicembre 2004, giorno della trionfale riapertura del teatro restaurato, dove Muti dirige l’opera “Europa riconosciuta”, di Antonio Salieri. Nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera, il maestro Riccardo Muti dirige molte tra le più prestigiose orchestre del mondo: Berliner Philharmoniker, Bayerischen Rundfunk, New York Philharmonic, Orchestre National de France, Philharmonia di Londra e Wiener Philharmoniker. Nell’aprile del 2003 viene promosso in Francia un evento eccezionale, una “Journée Riccardo Muti”: l’emittente televisiva nazionale France Musique, trasmette per quattordici ore ininterrotte musiche dirette da Muti con tutte le orchestre che lo hanno avuto come direttore. A Venezia, il 14 dicembre dello stesso anno, dirige l’atteso concerto di riapertura del Teatro “La Fenice”. Nel 2004 fonda l’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” formata da giovani musicisti selezionati da una commissione internazionale, fra oltre seicento strumentisti provenienti da tutte le regioni italiane. La vasta produzione discografica, già rilevante negli anni Settanta e oggi impreziosita dai molti premi ricevuti dalla critica specializzata, spazia dal repertorio sinfonico e operistico classico fino al Novecento. Nel 2010 pubblica la propria autobiografia dal titolo “Prima la musica, poi le parole” (Rizzoli).

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2020 ALL RIGHTS RESERVED - TOP100 PEOPLE Srl P.IVA 07643130722

ADV StudioARTESIA.it

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Skip to toolbar

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close